Ce lo sentiamo ripetere da genitori, medici e nutrizionisti fin da quando eravamo bambini: la colazione è il pasto più importante della giornata e non bisogna mai saltarla.
Ed è vero! Diversi studi hanno dimostrato che saltare la colazione favorisce l’insorgenza dell’obesità.
Ciò, di primo acchito, può sembrare assurdo: com’è possibile che saltare un pasto e, dunque, introdurre meno calorie, faccia ingrassare anziché dimagrire?

La ragione è semplice: chi salta la colazione tende a fare diversi spuntini con snack poco sani durante la mattinata e, inoltre, arriva a pranzo più affamato e, solitamente, si tuffa su abbondanti piatti di carboidrati con il risultato di introdurre un eccesso di calorie.

Inoltre saltare la colazione rallenta il metabolismo che, a poco a poco, inizia a bruciare sempre meno. Infine la colazione è determinante per avere l’energia fisica e mentale necessaria ad affrontare la prima parte della giornata senza cali di concentrazione.

La colazione giusta per tornare in forma

Scegliendo gli alimenti giusti, la colazione può aiutare anche a tornare in forma e a mantenere il normopeso senza sgradevoli effetti “yo-yo”, pericolosi per la salute.
In primo luogo deve essere equilibrata e contenere, nelle giuste proporzioni, tutti i macronutrienti essenziali (carboidrati, proteine, grassi) e una buona quantità di vitamine e sali minerali.
Ciò ci garantirà di arrivare sazi fino al pasto successivo senza cadere in tentazione e buttarci su merendine o dolciumi vari.
La tipica colazione italiana (brioche o biscotti con caffè o cappuccino) non è proprio il massimo in quanto troppo ricca di zuccheri semplici e povera di proteine, grassi, vitamine e minerali. Gli zuccheri semplici saziano per poco tempo ma dopo un paio di ore ci troviamo più affamati di prima.

Ecco qualche esempio di colazione adatta a rimetterci in forma:

1) una fetta di pane integrale con un cucchiaino di burro di arachidi, uno yougurt magro e una spremuta o un estratto di frutta senza zuccheri.

2) Un uovo sodo, 50 gr di bresaola o fesa di tacchino conditi con un cucchiaino di olio extra vergine di oliva e succo di limone, una mela.

3) Un frullato con latte scremato, frutta fresca e 5 noci; tre fette biscottate.

4) Una fetta di pane integrale, mezzo avocado, 50 gr di fiocchi di latte o ricotta o una scatoletta di tonno al naturale, una spremuta o un estratto di frutta senza zucchero.

5) 50 gr di guacamole (fatta con mezzo avocado, un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, il succo di mezzo lime o limone), 50 gr di bresaola o fesa di tacchino, una fetta di pane integrale.