Curare la pelle del viso, regole e consigli utili

Il nostro viso è il miglior biglietto da visita che abbiamo, ciò che ci distingue e differenzia da tutti gli altri. Per questo curare la pelle del viso è importante tanto quanto mangiare sano e fare attività sportiva. Certo il dna aiuta molto, ma senza alcune semplici azioni quotidiane anche una bella pelle è soggetta all’usura del tempo e degli agenti esterni. Vediamo dunque cosa possiamo fare per prenderci cura della pelle del viso.

Primo fondamentale step: la pulizia

Così come il resto del corpo, anche il viso deve essere quotidianamente deterso regolarmente, due volte al giorno, ovvero mattina e sera. Appena svegli, è necessario lavare il viso per eliminare il sebo che si è accumulato durante la notte; la sera invece bisogna rimuovere accuratamente il trucco e le impurità causate da smog e polveri sottili che si depositano sull’epidermide, per evitare che occludano i pori e siano dunque causa di impurità quali punti neri e brufoli. Il primo errore che comunemente tutti commettono è trascurare la pulizia serale, magari perchè si rientra tardi la notte; ciò non potrebbe essere più sbagliato, specialmente per una donna che ha sul viso anche un buono strato di make up. Questo va a depositarsi sulla pelle, rendendola spenta, secca e con imperfezioni.

E’ buona norma eseguire almeno due step per la night routine: primo, rimozione del fondotinta, blush, ombretto, mascara e quant’altro abbiamo steso al mattino, con un prodotto specifico, quale un latte detergente o salvietta struccante o acqua micellare. Secondo, utilizzare un altro prodotto tipo gel detergente, mousse o quant’altro per rimuovere definitivamente ogni traccia di sporco e trucco. Un terzo step facoltativo, consiste nell’applicazione di un tonico, che prepara la pelle a ricevere un trattamento idratante.

Secondo step: idratazione

Pulizia e idratazione vanno di pari passo, l’una non esiste senza l’altra e viceversa: si completano e sono entrambi azioni fondamentali. Dopo che il viso è stato accuratamente lavato, occorre procedere con un prodotto idratante: scegliete quello che preferite tra le formulazioni in commercio, tra gel, creme ultra ricche, sieri e via dicendo. Una pelle nutrita si vede e si sente: appare più luminosa, distesa, compatta, omogenea e al tatto risulta morbida e vellutata. Al contrario una pelle disidratata appare spenta, grigiastra, segnata.

Anche il metodo d’applicazione aiuta la penetrazione della crema e dunque rende più efficaci i suoi principi attivi: va massaggiata con movimenti circolari, dal centro verso l’esterno, fino al completo assorbimento.

E’ buona norma utilizzare due creme specifiche per il giorno e per la notte: la prima sarà più leggera e consentirà un’agevole stesura del make up, mentre la seconda sarà più ricca e nutriente perchè la pelle avrà tempo di “berla” durante il sonno.

Esistono poi specifici prodotti a seconda della zona del viso da trattare: ad esempio un idratante per il contorno occhi, contiene elementi più delicati, adatti per trattare una delle aree più sensibili.

Ad ogni tipo di pelle, un prodotto specifico

Attenzione però, perchè non tutte le pelli sono uguali, dunque non vanno trattate nello stesso modo. I dermatologi hanno individuato almeno cinque tipi di pelle, ovvero normale, mista, secca, grassa e sensibile. Vediamo insieme le loro caratteristiche e come trattarle.

La pelle normale non presenta particolari imperfezioni, è liscia ed omogenea, non si lucida nella zona t, ovvero fronte naso e mento. Chi ha questo tipo di pelle può ritenersi fortunato, dato che non richiede l’utilizzo di prodotti specifici.

La pelle mista non è omogenea e può presentare secchezza in alcune zone, così come lucidità in altre, in particolare nella zona t. La lucidità non è altro che sebo in eccesso che accumulandosi crea brufoli, punti neri e imperfezioni. Questo tipo di epidermide va trattata con adeguati detergenti e creme idratanti che non devono seccare le zone aride e sebonormalizzare quelle grasse.

La pelle grassa presenta imperfezioni, brufoli, punti neri e bianchi, pori dilatati, ha tendenza acneica e si lucida sulla zona t. Va curata per regolarizzare la produzione di sebo ma senza utilizzare prodotti troppo aggressivi. L’idratazione è comunque fondamentale nonostante apparentemente risulti nutrita per via del sebo in eccesso.

La pelle secca appare spenta, disidratata, talvolta con zone che presentano desquamazioni e pelle morta in evidenza, e risulta precocemente segnata da rughe e segni d’espressione. Va curata con prodotti nutrienti che possano ripristinare un livello di idratazione normale.

La pelle sensibile infine, è molto delicata, reattiva e tende spesso ad arrossarsi; talvolta sono visibili i capillari, che in alcuni casi possono creare problemi di couperose. Richiede molta attenzione e l’impiego di creme e saponi ultra delicati, senza allergeni e profumi.

Come abbiamo visto non tutte le pelli sono uguali, perciò fate un test per scoprire di che tipo è la vostra (online ce ne sono molti, così come è possibile effettuarli in farmacia o da un dermatologo) e iniziate a seguire la skin care routine adatta.   

Protezione solare sempre e comunque

Non bisogna sottovalutare che la pelle del viso è costantemente esposta ai raggi solari che sono dannosi per essa. Per questo motivo sarebbe opportuno utilizzare creme che abbiano un fattore di protezione non inferiore a 15; ovviamente d’estate dovrete usarne uno più alto, soprattutto se avete un colorito pallido. L’Spf aiuta a prevenire i danni causati dal sole, quali tumori della pelle e invecchiamento precoce, per cui non bisogna mai dimenticarsene.

Trattamenti di bellezza per il viso: scrub e maschere

Come abbiamo visto detergente e crema idratante non devono mai mancare nel vostro beauty case, poichè rappresentano step base per la cura della pelle. Ma si può fare molto di più grazie ad altri trattamenti di bellezza come scrub e maschere. Lo scrub consiste nell’applicazione di un prodotto esfoliante, una crema o gel contenente microgranuli che eliminano delicatamente le cellule morte dallo strato superficiale dell’epidermide e regalano un aspetto luminoso e levigato. Le maschere sono di vario tipo, a seconda che abbiate una pelle secca, grassa o mista e sono un valido aiuto per migliorarla. Ci sono quelle all’argilla che regolano la produzione di sebo e puliscono a fondo i pori, quelle super nutrienti e illuminanti, quelle peel off (letteralmente sbucciare, creano una pellicola sulla pelle che aderisce alle impurità che vengono asportate con la maschera stessa) che promettono di eliminare i punti neri. Le maschere viso sono come un rituale di bellezza, una coccola da concedersi per godere di qualche momento di relax, e si possono fare una, due volte a settimana a seconda delle proprie esigenze.

Pulizia del viso fatta in casa: consigli utili

La pulizia del viso consiste nell’eliminazione di impurità e punti neri. Normalmente sarebbe opportuno farla con una seduta dall’estetista ma molte decidono di farla a casa. Se appartenete a quest’ultima categoria ecco alcuni consigli pratici da seguire per evitare di fare danni alla vostra pelle.

Prima cosa, occorre preparare la pelle con dei fumenti, ossia vapore molto caldo: il calore apre i pori, da cui sarà più facile eliminare le impurità. Scaldate dunque dell’acqua in una pentola e lasciatela bollire; a questo punto mettete esponete il viso al vapore coprendovi la testa con un asciugamano. Se lo desiderate potete aggiungere all’acqua qualche goccia di olio essenziale, ad esempio alla lavanda che ha potere depurativo. Dopo esservi lavate accuratamente le mani, mettetevi di fronte ad uno specchio per illuminato e con una velina sopra le dita iniziate a spremere delicatamente brufoli e punti neri. Quando vedrete i comedoni uscire, avrete disostruito i pori. Non toccate mai direttamente la pelle con le vostre dita, o peggio con le unghie: le mani, per quanto possano essere pulite, veicolano batteri e dunque rischiereste di peggiorare la situazione. Ultimo accorgimento, non spremete mai troppo forte o vi causerete graffi e piccoli segni. Una volta terminato il procedimento idratate la vostra pelle con un prodotto calmante e lenitivo.

Spero che questi consigli su come curare la pelle del viso vi siano stati utili, e ricordatevi di avere sempre le attenzioni dovute per preservarne la bellezza.